SOC Governance Clinico Assistenziale

Direttore Dr. Mauro Romilio

In questa sezione trovi tutte le procedure dell’Azienda Usl Toscana Centro inserite all’interno dei Dipartimenti e/o Area;

 

CONTATTI:

Per la ricerca delle procedure delle ex aziende Usl di Empoli/Firenze/Pistoia/Prato ed altre informazioni, potete contattare direttamente la struttura Soc Governance Clinico Assistenziale:  emailgovernance.clinicoassistenziale@uslcentro.toscana.it

Telefono: 0574/807285 - 0574/807253 - 0574/807203 - 0574/807234

 

 

Caricamento in corso...

Rete Ospedaliera

Documenti

pdf DOC.DRO.01 Regolamento per l'accesso degli animali d'affezione in visita a degenti nelle strutture ospedaliere

70 download

Scarica (pdf, 211 KB)

DOC.DRO.01 Regolamento accesso animali Copia confrome.pdf

DOC.DRO.01 Regolamento per l'accesso degli animali d'affezione in visita a degenti nelle strutture ospedaliere

SCOPO / OBBIETTIVI :

Il presente Regolamento ha lo scopo di disciplinare le modalità di accesso di animali d’affezione nelle strutture sanitarie e ospedaliere.
L’ accesso, su richiesta del referente o di un suo familiare, è finalizzato a:
- assicurare la continuità della relazione empatico-affettiva tra il paziente e il suo animale;
- generare un effetto motivazionale utile a superare le difficoltà in atto del degente.

ALLEGATI :

Allegato A/B: modulo richiesta/autorizzazione per l’accesso di animale d’affezione (a cui allegare copia polizza assicurativa dell’animale)

Allegato C: Informativa all’utente relativa all’accesso di animali d’affezione in visita a degenti nelle strutture sanitarie ed ospedaliere dell’Asl Toscana Centro (da inserire nella Carta dei Servizi e sul Portale Aziendale)

pdf IO.DRO.14 Gestione Punto Primo Soccorso PIOT San Marcello Piteglio

55 download

Scarica (pdf, 1.37 MB)

IO.DRO.14 copia conforme originale.pdf

IO.DRO.14 Gestione Punto Primo Soccorso  PIOT San Marcello Piteglio

SCOPO / OBBIETIVI :

Lo scopo di questa istruzione operativa è di garantire: 1)continuità delle cure dei pazienti nei percorsi integrati e multidisciplinari di trattamento presso il Punto Primo Soccorso del PIOT di San Marcello Piteglio; 2)assoluta integrazione con lo Stabilimento di Pistoia, prioritariamente, e con gli altri Stabilimenti dell’Azienda USL Toscana Centro, con particolare riferimento allo Stabilimento di Pescia.

pdf IO.DRO.61: Piano la gestione dei pazienti Covid 19 presso il Pronto Soccorso del Presidio Ospedaliero S. Maria Nuova

76 download

IO.DRO.61: Piano la gestione dei pazienti Covid 19 presso il Pronto Soccorso del Presidio Ospedaliero S. Maria Nuova

Scopo/Obiettivi

Ottimizzazione dello stazionamento in DEA SMN dei pazienti Covid 19 e loro assegnazione

pdf MOD.DRO.01 Elenco Centri Nascita USL Toscana Centro

66 download

Scarica (pdf, 136 KB)

MOD.DRO.01_Elenco centri nascita AUSLTC.pdf

pdf PA.DRO.09 Programma PASS L’accesso delle persone con disabilità alle cure ospedaliere

98 download

PA.DRO.09 Programma PASS   L’accesso delle persone con disabilità alle cure ospedaliere

SCOPO / OBBIETTIVI :

Garantire le cure (prevenzione, diagnosi e terapia) ai pazienti con disabilità, sia essa di tipo fisico- motorio, sensoriale, intellettivo o comunque con difficoltà di collaborazione con il personale sanitario. Attuare il programma PASS negli ospedali di riferimento degli ambiti territoriali (ex ASL). Diffondere la cultura dell’accoglienza della disabilità in tutti i luoghi di cura, ospedalieri e territoriali.

ALLEGATI :

Allegato 1. Programma PASS: Percorsi assistenziali per soggetti con bisogni speciali

pdf PA.DRO.10 Il Percorso della Chirurgia Ambulatoriale Complessa nell’Azienda Usl Toscana Centro Popolari

126 download

PA.DRO.10 Il Percorso della Chirurgia Ambulatoriale Complessa nell’Azienda Usl Toscana Centro

SCOPO / OBBIETTIVI :

Definire il percorso per la gestione dei pazienti che vengono operati in regime di ambulatoriale complessa; definire le attività organizzative e cliniche per delineare un percorso dedicato, comprese le risorse in termini di personale da coinvolgere.

pdf PS.DRO.01 Percorso Accoglienza Ospedaliera Centri Nascita Azienda USL Toscana Centro

58 download

Scarica (pdf, 425 KB)

PS.DRO.01_Percorso Accoglienza Osp. centri nascita Az. USL TC.pdf

PS.DRO.01 Percorso Accoglienza Ospedaliera Centri Nascita Azienda USL Toscana Centro

SCOPO / OBBIETTIVI :

La presente Procedura ha l’obbiettivo di:

Essere di supporto e di informazione sulle modalità di gestione delle registrazioni degli atti di nascita nei Centri Nascita presenti nei Presidi Ospedalieri dell’Azienda USL Toscana Centro.

Costruire un percorso per uniformare i comportamenti tra le varie ex Aziende Sanitarie compreso quello, per quanto possibile, nell’utilizzo dei modelli e degli allegati

pdf PS.DRO.17 Gestione del paziente con sospetto Morbo di Creutzfeldt-Jakob Popolari

129 download

Scarica (pdf, 873 KB)

PS.DRO.17 Procedura Creutzfeldt-Jacob.pdf

PS.DRO.17 Gestione del paziente con sospetto Morbo di Creutzfeldt-Jakob

SCOPO / OBBIETTIVI :

Fornire indicazione agli operatori sanitari per la gestione dei pazienti affetti da tale patologia per la riduzione del rischio di contagio e indicare in modo operativo le azioni da effettuare al decesso del paziente.

ALLEGATI :

Allegato 1: Segnalazione dei casi di Malattia di Creutzfeldt-Jakob e sindromi correlate

Allegato 2: richiesta trasferimento cadavere

Allegato 3: richiesta effettuazione riscontro autoptico.

pdf PS.DRO.31 Organizzazione del follow–up dei pazienti portatori di sistemi di protesi d’anca Metal on Metal (protesi MoM) Popolari

132 download

PS.DRO.31 Organizzazione del follow–up dei pazienti portatori di sistemi di protesi d’anca Metal on Metal (protesi MoM)

SCOPO / OBBIETTIVI :

La procedura ha come finalità di rendere operativo il follow–up dei pazienti portatori di sistemi di protesi d’anca di tipo MOM.
Le raccomandazioni prevedono l’esecuzione della valutazione radiografica, del dosaggio dei livelli ematici e sierologici degli ioni cobalto e cromo, la VES e PCR e della visita specialistica ortopedica. In presenza di sintomi e segni clinici o di motivi di preoccupazione per il dispositivo protesico sono inoltre da richiedere, se ritenuto necessario, l’effettuazione di un ulteriore accertamento di diagnostica strumentale di secondo livello (RM, TC, ecografia, etc.).
Gli step successivi sono legati ai risultati della concentrazione ematica o sierologica degli ioni metallo (ripetizione del prelievo per valori superiori a 7 parti per milione) e all’eventuale presenza di reazioni a carico dei tessuti molli (raccolta di liquidi, masse tissutali, etc.) evidenziate alle indagini radiologiche.

ALLEGATI :

Allegato 1: Comunicazione per il reclutamento nel follow up

Allegato 2: Informativa per l’adesione al programma di follow up

Allegato 3: Informativa sulla privacy e consenso al trattamento dei dati “TPX 5047”

Allegato 4: Istruzioni per la gestione della fase preanalitica dei campioni per Laboratorio AOU Careggi

Allegato 5: Modulo richiesta analisi per Laboratorio AOU Careggi

Allegato 6: Comunicazione per secondo appuntamento

Allegato 7: Comunicazione per conclusione programma di follow up